Risultati immagini per food laboratory

Immagini

legionella.jpg

Il termine shelf-life significa letteralmente “vita di scaffale” e nell’ambito della sicurezza alimentare viene utilizzato per indicare la vita commerciale del prodotto, ovvero il periodo di tempo che intercorre fra la produzione e il consumo dell’alimento senza che ci siano rischi per la salute del consumatore.

Ma da cosa dipende la durata del prodotto? Chi la stabilisce e come? E quale differenza c’è fra le varie diciture sulla scadenza che troviamo nelle confezioni dei prodotti alimentari?

Scoprilo in questo video della serie «100 secondi» realizzata dal Laboratorio comunicazione della scienza dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie.

Guarda il video

Secondo un’indagine svolta da ACCREDIA e CONAL, gli italiani attribuiscono grande importanza ai marchi di certificazione di qualità agroalimentare. Sigle come DOP, DOCG, IGP e BIO sono note alla maggior parte dei consumatori, tanto che un intervistato su tre ne sa addirittura elencare le caratteristiche, ma ancora più evidente è l’importanza associata: la maggior parte dei consumatori ricorda su quali prodotti li ha trovati e attribuisce una garanzia di affidabilità [1]. 

Lambda può contare al suo interno di 4 persone che hanno ottenuto la qualifica di auditor di terza parte (corso 40 ore CEPAS).

Gli ambiti in cui abbiamo fino ad oggi svolto la nostra attività sono stati "sicurezza degli alimenti" (UNI EN ISO 22000), "competenza dei laboratori di prova" (UNI/CEI EN ISO/IEC 17025), "sistemi di gestione" (UNI ISO 9001), BRC-IFS, Global GAP e audit di seconda parte svolti dalla GDO presso i (potenziali) fornitori.

Possiamo quindi aiutare e supportare le aziende alimentari nella qualifica dei fornitori, nel raggiungere una certificazione o nell'effettuare audit interni.